Automazione della rete di consegna delle acque irrigue mediante calcolo dei fabbisogni delle aziende agricole aderenti a Irrinet

Automazione della rete di consegna delle acque irrigue mediante calcolo dei fabbisogni delle aziende agricole aderenti a Irrinet
Obiettivi del progetto 
L’obiettivo generale del Piano è quello di risparmiare risorsa idrica andando ad incidere sulle efficienze legate al prelievo ed alla consegna dell’acqua da parte dei Consorzi di Bonifica, alle aziende agricole all’interno dei comprensori consortili.
Il Piano si pone i seguenti obiettivi specifici:
1. Risparmiare acqua attraverso l’ottimizzazione delle aperture dei manufatti consortili di presa e di consegna delle acque irrigue.
2. Accoppiare il corretto calcolo dei fabbisogni irrigui delle colture al prelievo dell’acqua da parte dei Consorzi.
3. Calcolare la quota di acqua restituita al sistema fluviale
4. Valutare la sostenibilità economica dell’automazione della rete di vettoriamento dell’acqua per il Consorzio di Bonifica

Il principale risultato che il progetto si prefigge è di risparmiare della risorsa idrica. Nel caso introdotto dal presente Piano si ipotizza di attenersi obbligatoriamente all’esito di IrriNet e di conseguenza si deve ipotizzare di arrivare almeno al 15% del risparmio idrico, grazie al superamento dell’empirismo che alimenta le scelte autonome dell’agricoltore.
Il principale beneficio dell’innovazione connesso al risparmio di risorsa idrica, riferito all’intera superficie regionale irrigata (257.000 ha) e all’intera rete di vettoriamento (6000 km), risulterebbe:
• Risparmio idrico: 1405 Mm3 di acqua derivata * 15% = 21.075.000 m3
• Risparmio energetico: 21.075.000 m3/ 0,0006 euro = 12645 euro/m di sollevamento, ipotizzando una prevalenza media di 10 metri, il risultato finale è di 126450 euro. A cui si devono aggiungere i risparmi energetici ottenuti nei distretti con consegna dell’acqua in pressione che hanno prevalenze variabile da 60 a 80 metri.
Dal lato dell’azienda agricola il computo dei risparmi realizzati grazie alla riduzione dei costi di approvvigionamento idrico ed energetico da parte del Consorzio, addebitati ad ogni singola contribuenza del distretto, darà la misura del sollievo che l’innovazione porterà al comparto produttivo agricolo in termini di minori costi di produzione, la cui certezza è peraltro fuori discussione.

azione 1: Messa a punto di un algoritmo matematico che stimi le esigenze irrigue di un area servita da una singola opera irrigua. Le informazioni agronomiche proverranno da IrriNet
Azione 2: Modifiche al software di IrriNet per applicare l’algoritmo individuato e regolare automaticamente l’apertura e la chiusura delle paratoie
Azione 3: applicazione dei software realizzati nelle aree test Area test Piacentina, Area test Bolognese.
Azione 4: valutazione economica L’azione determinerà la sostenibilità economica dell’automazione della rete di vettoriamento dell’acqua per il Consorzio di Bonifica

English version

The overall aim of the Plan is to save water resources going to affect on efficiencies related to withdrawal and delivery of water by the Land Reclamation Consortia, to farms within the consortium districts.
The Plan has the following specific objectives:
1. Saving water through the optimization of the openings of the consortium gates for withdrawal and delivery of irrigation water.
2. Couple the correct calculation of irrigation requirements of crops to water withdrawn by the Consortium.
3. Calculate the amount of water returned to the river system.
4. Evaluate the economic sustainability of the automatic water conveyance network to the Consortium of Reclamation.
The main result of the project aims is to save water resources. In the case introduced by this plan are assumed to follow mandatory outcome IRRInet and therefore it must be assumed to arrive at least 15% of water saving, thanks to overcome empiricism that affects the farmer's autonomous choices.
The main innovation benefit will save water resources, related to the entire regional irrigated area (257,000 ha), and to the entire network of conveyance (6000 km), it would be estimated:
• Water saving: 1405 Mm3 water withdrew/year * 15% = 21.075.000 m3
• Energy saving: 21.075.000 m3 / 0,0006 EUR = 12645 EUR/m lifted, assuming an average prevalence of 10 meters, the result is 126.450 euro. To which one must add the energy savings achieved in the districts with the water delivery pressure who heads varying from 60 to 80 meters.
On the side of the farm calculating the savings achieved due to the reduction of water and energy supply costs by the consortium, charged to each farm of the district, it will be a measure of relief that innovation will bring to the agricultural production sector in terms of less production costs, whose certainty is, moreover, out of the question.
Action 1: Development of a mathematical algorithm for the assessment of land irrigation crop requirements. The agronomic information will derived from IRRInet.
Action 2: Changes to the IRRInet software to apply the algorithm and adjust the opening and closing of the gates of irrigation networks.
Action 3: Application of that software in the test areas: Piacentina Test area,
Bolognese Test area
Action 4: economic evaluation: The action will compute the economic sustainability of the automation of water conveyance network to the Consortium of Reclamation.

Contatti

Siamo a disposizione per ulteriori chiarimenti e per rispondere alle vostre domande.

Campo richiesto
Campo richiesto
Campo richiesto
Campo richiesto
Campo richiesto
Campo richiesto

Per migliorare l’esperienza di navigazione, questo sito utilizza cookies. Approfondisci OK